Ricerca

I Docenti del Dipartimento di Scienze e Biotecnologie medico-chirurgiche, sulla base dell'integrazione esistente su programmi di ricerca di base ed applicata ed in virtù dell'attività assistenziale organizzata presso i D.A. con integrazione universitaria dell'Azienda Unità Sanitaria Locale di Latina e presso i DAI dell’Azienda Policlinico Umberto I, intendono:

•   Sviluppare tematiche di ricerca in campo biotecnologico di interesse applicativo medico-industriale per la progettazione e la sperimentazione di nuovi approcci diagnostici e terapeutici di diverse patologie genetico-ereditarie, degenerative ed oncologiche.

•   Accrescere le conoscenze sull'eziologia, la patogenesi e la progressione di malattie di diverso interesse clinico e chirurgico per l'applicazione di percorsi diagnostici e terapeutici innovativi.


Per il raggiungimento di tali obiettivi, i Docenti si propongono, anche attraverso la complementarietà delle loro competenze specifiche settoriali: 


a) di ottimizzare le risorse biotecnologiche in campo molecolare e cellulare; 


b) di creare biobanche e registri di dati epidemiologici; 


c) di progettare e sperimentare sistemi, percorsi e protocolli diagnostici e terapeutici innovativi.



Le principali tematiche dei filoni di ricerca del Dipartimento riguardano:

•     lo studio dei substrati morfologici, molecolari e funzionali alla base delle patologie di interesse oncologico e non, al fine di individuare approcci terapeutici innovativi;
•   l’innovazione tecnologica nel campo dell'imaging diagnostico e delle tecniche chirurgiche, con particolare riferimento a quelle mini-invasive e di posizionamento e ricollocamento di sostanze e composti cellulari a fini terapeutici e di ricostruzione;
•     lo sviluppo dell'utilizzo delle cellule staminali nel campo della medicina rigenerativa e della ricostruzione tissutale;
•     la sorveglianza epidemiologica e prevenzione nel campo delle malattie cardiovascolari, metaboliche e oncologiche;
•     la progettazione di percorsi diagnostico-terapeutici integrati nella malattie oncologiche, croniche e degenerative di interesse internistico e neurologico, nonché in quelle di interesse psichiatrico.
•     l’inquadramento storico-legale delle problematiche attuali di ordine etico e di responsabilità professionale.


 L'attività di ricerca, comunque rivolta a soddisfare le crescenti richieste di una medicina di eccellenza e moderna nei contenuti e nella applicabilità, si svilupperà in modo integrato e strettamente collegato funzionalmente alle attività didattiche dei corsi di laurea attivati dalla Facoltà di Farmacia e Medicina nel Polo Pontino, alle attività clinico-assistenziali e alle attività delle realtà economico-produttive del territorio.